News A.R.I. BO

  • La sezione è aperta tutti i venerdì dalle 21 alle 23. Vi aspettiamo!
  • Regolamento 2014 MMC 144 CW QUI!
  • Regolamento 2014 Contest 40/80 AGGIORNATO e RETTIFICA PUNTEGGI 2013 QUI!
   

News Tecniche

Ripetitore Valle del Reno

Il ponte da RU10 ora è RU12a (430,312.5  +1.6. tono 141.3)

 

   

Home

Concorso QSL per II4CDN (soci A.R.I. BO)

Ciao a tutti. In occasione dei 50 anni dei radiotelescopi di Medicina e' in aria in questo periodo il nominativo II4CDN.

A tal proposito lanciamo un concorso, potete disegnare una QSL dedicata a questo nominativo e inviarla a

Potete inviare la vostra bozza fino al 15 Novembre. Dal 16 Novembre al 10 Dicembre saranno pubblicate sul sito di sezione e messe ai voti. Ovviamente la piu' votata sara' utilizzata per gli invii ai corrispondenti collegati da questo nominativo speciale.

QUESTO CONCORSO E' RISERVATO AI SOCI A.R.I. Bologna

AVVISI PER CONTEST 40/80!

CONTEST  40/80  2013

Nella classifica pubblicata in precedenza su RR e sul sito ARI della Sezione di Bologna per un errore nella stampa delle classifiche sono stati riportati punteggi e moltiplicatori errati, l'ordine della classifica e' corretto ma i punteggi e moltiplicatori pubblicati erano errati.


CONTEST  40/80  2014

Nel regolamento aggiornato del 2014 sono stati accolti alcuni suggerimenti forniti dai partecipanti ed organizzatori del contest.

TUTTI I FILE AGGIORNATI LI TROVATE QUI!

I 50 anni dei Radiotelescopi di Medicina! II4CDN

 Si comunica a tutti i Soci che è stato assegnato il nominativo speciale II4CDN per i festeggiamenti del cinquantenario dalla fondazione del Radiotelescopio Croce Del Nord.

Sabato 4 Ottobre 2014si festeggia il cinquantesimo della grande Croce del Nord, uno dei radiotelescopi più grandi del pianeta, secondo solo ad Arecibo (Portorico). Installato nella bassa campagna Bolognese (territorio di Medicina), ha rappresentato fin dall’inizio il polo di formazione di radioastronomi italiani e stranieri, dando il via a quella che è stata la culla della radioastronomia italiana negli anni sessanta e oltre.
La Croce del Nord è un array di cilindri a profilo parabolico che si estende sui due rami di una T di 640 metri in direzione Est-Ovest e di 564 metri in direzione Nord-Sud. 
L' area collettrice e' di circa 27.000 mq realizzata da 5632 dipoli accordati ed operanti in UHF entro una banda dialcuni Mhz con centro a 408 Mhz. Come si può notare, tale centro banda risulta relativamente vicino a quello dei 432 MHz, di uso comune in campo radioamatoriale che non hanno mancato di proporre e poi utilizzare tale
fortunata occasione. Infatti il 19 Novembre 1975 un gruppo di OM della Sezione ARI di Bologna,alle 23.50, utilizzando solo un sesto del ramo EW della Croce hanno collegato per la prima volta dall' Italia, sui  432 MHz in CW, la stazione svedese SK6AB, gestita da studenti della universita' di Goteborg. Facile nella circostanza immaginare un uso controllato e professionale da parte degli OM bolognesi guidati da un dipendente (I1BER/4) oggi I4BER.
La sensibilità della Croce del Nord è elevatissima. Espressa nei termini usati in radioastronomia, raggiunge i 150 K per la E/W, i circa 260 K per il ramo N/S e i 90 K per il prototipo SKA BEST-2. 
Il fascio di antenna è di 4’x4’ e questo offre un’idea precisa delle potenzialità e direttività dell’antenna.

La Croce del Nord ha dato forti contributi alla radioastronomia nell’ambito di programmi come la survey di Pulsar (con la scoperta di una nuova millisecond Pulsar), la catalogazione di decine di migliaia di nuove radiogalassie non catalogate prima, ricerca di linee spettrali come l’isotopo del carbonio C253alfa e lo studio della variabilità di flusso di un  grosso campione di radioasorgenti. Si è usata per la realizzazione di un banco di prova e sviluppo tecnologico per lo Square Kilometre Array (SKA il radiotelescopio di prossima generazione). La si è utilizzata anche per la validazione dei concetti di detezione multifascio (multipixel) per la determinazione delle traiettorie di detriti spaziali con ottimi risultati. 
Il monitoraggio dei detriti spaziali è fondamentale per assicurare la tranquillità operativa di tutti i satelliti che orbitano attorno alla Terra.
Per il momento non si prevedono ulteriori sviluppi tecnologici a meno che arrivino fondi dalla UE o altre fonti .
Per info sull'utilizzo del nominativo II4CDN rivolgersi a Publio Lacchini I4KMW
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   /\   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

42' edizione del Marconi Memorial Contest 144 CW!

L’ A.R.I. (Associazione Radioamatori Italiani) invita tutti i radioamatori italiani e della IARU Region 1 a partecipare al 42° MARCONI MEMORIAL CONTEST VHF!

Il contest si terrà il primo fine settimana completo del mese di Novembre , per il 2014 il 1 e 2 Novembre.
Orario dalle ore 14:00 utc del sabato alle 14:00utc della domenica.
Il contest è organizzato dall’A.R.I. per commemorare l’uomo e scienziato GUGLIELMO MARCONI.

PREMI:
Le prime tre stazioni italiane, che non risultino anche ai primi tre posti della classifica internazionale nelle rispettive categorie, saranno premiate con le “MARCONI PLATE ”, gentilmente offerte dalla Sezione A.R.I. di Bologna.
Sul sito ARI Bologna saranno disponibili diplomi di partecipazione per tutte le stazioni partecipanti in formato pdf e facilmente prelevabili.
NOTE: Essendo il Marconi Memorial Contest VHF un contest incluso nei Trofei ARI, varrà per esso il
regolamento dei Trofei ARI, questo ovviamente, per la sola classifica italiana.

Per il regolamento 2014 in italiano CLICCA QUI!


Il Comitato del Marconi Memorial Contest VHF

   
   
   

Cerca nel sito  



Ricerca avanzata
   

A.R.I. BO Social  

A.R.I. BO (Gruppo)

A.R.I. BO (Pagina)

IY4FGM (Pagina)

A.R.I. BO

   

Eventi  

   

Soci Online  

   

Ultime dal Forum  

   
© A.R.I. Bologna "G. Sinigaglia" Licenza Creative Commons