Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Utilizziamo cookie tecnici per rendere possibile il funzionamento di alcune caratteristiche del sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

TOKYO ENTRA NELL' OLIMPO DELLO SPAZIO

Da: Archivio Repubblica

TOKYO - Prosegue il programma spaziale del Giappone, che ha mandato in orbita tre satelliti con un unico razzo vettore a due stadi del tipo H-1 lanciato ieri mattina dalla base di Tanegashima nell' isola di Kyushu. I funzionari dell' ente nazionale per lo sviluppo dello spazio (Nasda) hanno precisato come questa sia la prima volta che il Giappone immette in orbita tre satelliti in una volta sola. I satelliti sono un Mos-1b per os servazioni marine, un Jas-1b per le comunicazioni di radioamatori e uno di tipo sperimentale che verrà impiegato per operazioni di rilascio e recupero di oggetti. Il Mos-1b rimpiazzerà un modello precedente lanciato nel 1987 e il Jas-1b rimpiazzerà un modello simile lanciato nel 1986. Il vettore H-1 costituisce un prototipo di propulsore sul quale il Giappone sta puntando molti dei propri sforzi e che dovrebbe portare alla realizzazione del modello H-2, razzo a tre stadi in grado di mettere in orbita sonde e satelliti fino a due tonnellate di peso. L' H-2 consentirà al Giappone di reclamare il proprio posto fra le grandi potenze dello spazio quali Cee, Cina, Urss e Usa.

   
   

Soci Online  

   
© A.R.I. Bologna "G. Sinigaglia" Licenza Creative Commons